Nissan Leaf: ora vende la sua energia alla rete


Siamo molto vicini ad un altro passo epocale verso l'adozione delle auto elettriche: la Nissan Leaf è la prima auto elettrica al mondo in grado di "restituire" l'energia immagazzinata nelle sue batterie alla rete elettrica a cui è collegata. Grazie a questo sistema - denominato V2G - il proprietario dell'auto elettrica potrà cedere l'energia della sua vettura alla rete della sua abitazione in caso di bisogno.

Il primo Paese al mondo a testare la nuova tecnologia sarà la Germania, dove Nissan lancerà i primi esemplari di Leaf V2G a partire dai primi mesi del 2019. Inizialmente, le vetture saranno dedicate alle flotte aziendali con più di 60 auto elettriche, per poi essere messe a disposizione anche dei normali acquirenti.

Una volta risolta la questione ricariche domestiche, le diverse case automobilistiche dovranno affrontare un punto più ostico, quello dei sistemi di ricarica sulle lunghe percorrenze. Nissan è promotrice del sistema ChaDeMo (sviluppato inizialmente per il solo Giappone), mentre alcuni dei principali costruttori europei, tra cui BMW e Volkswagen, hanno deciso di adottare un sistema denominato CCS. Ah, per poi non parlare dei Supercharger di Tesla.

Se ci capitasse di rilegge queste righe tra 20 anni, sono sicuro che tutti noi faremmo un enorme sorriso. Vetture che restituiscono la loro energia alla rete e diversi sistemi di ricarica rapida sulle lunghe distanze saranno ormai la normalità. Spero.

Commenti