Audi: centinaia di auto con lo stesso telaio


Lo scandalo emissioni continua a dar problemi al gruppo Volkswagen. Dopo il rilascio di 5 mandati d'arresto per altrettanti manager del costruttore teutonico, la prossima patata bollente potrebbe arrivare da Audi. Stando a quanto riportato dal quotidiano tedesco "Handelsblatt", nel corso delle indagini legate alla vicenda Dieselgate, gli investigatori sarebbero entrati in possesso di documenti in grado di provare che il costruttore dei quattro anelli avrebbe realizzato centinaia di auto con lo stesso numero di telaio.

Jeep resta in America, spin off Alfa e Maserati

Alfa-Romeo-Stelvio-Maserati

Ormai sembra chiaro, i cinesi sono interessati a Jeep solo a parole: una volta che i portavoce di FCA hanno provato ad ipotizzare quale sarebbe potuto essere il valore del brand americano, si sono ritirati all'ombra della muraglia, facendo perdere le loro tracce. Risultato? Jeep resta in America. E per fortuna aggiungerei, visto che ormai sta diventando il brand più importante dell'intero gruppo, soprattutto considerando il suo potenziale a livello globale.

I manager Volkswagen rischiano l'arresto

Dieselgate Volkswagen arresto

Lo scandalo emissioni che ha travolto il gruppo Volkswagen trova ormai poco spazio sui media nazionali ed internazionali. Ad ogni modo, lo scandalo si sta ancora portando dietro un infinito strascico di conseguenze. La piu' importante di tutte? I 5 mandati d'arresto rilasciati dalle autorita' americane per altrettanti ex manager Volkswagen nella giornata di martedi.

Lotus va in Cina

Lotus Geely

Lotus va in Cina. Ormai e' questione di ore: Geely - si, la proprietaria di Volvo - e' ad un passo dall'acquisto del 51% di Lotus e del 49% di Proton (ma di quest'ultima, date le nostre latitudini, ce ne frega poco o niente). Lotus, dicevamo: nonostante sia tornata al profitto dopo oltre 20 anni di agonie e sofferenze, il costruttore inglese non sembra in grado di trovare pace. Chissa' cosa ne pensera' il signor Chapman da lassu'.

La 3 Ore di LeMelons (VIDEO)


Tranquilli, non ho sbagliato a digitare: seppur da sempre affascinante e bellissima, nessuno qui oggi vuole parlare della celebre 24 Ore di LeMans, gara che ognuno di noi conosce. No, oggi vorrei farvi dare un'occhiata alla 3 Ore di LeMelons, una gara che - anche se non conosciuta da nessuno - sono sicuro ognuno di noi vorrebbe correre almeno una volta nella vita.

Tesla: punti di ricarica raddoppiati, Model 3 vicina

tesla supercharger Model 3

Tesla si sta preparando per il lancio della Model 3, dai più vista come la prima vera auto elettrica per le masse. E' ancora difficile dire se lo sarà o meno, ma quello che è sicuro è che la Model 3 è l'unica auto al mondo in grado di raccogliere più di 350.000 prenotazioni ad un anno dal suo lancio ufficiale. Ora che Elon Musk ha annunciato la presentazione della versione definitiva per luglio 2017, il costruttore americano vuole fare contenti tutti i suoi prossimi clienti con il raddoppio dei suoi impianti di ricarica.

Alfa Romeo Giulia station wagon: addio

Alfa-Romeo-Sportwagon

E' vero, e' la seconda volta in pochi giorni che parliamo dell'Alfa Romeo Giulia. Amo quest'auto, ma ormai tutti ne hanno parlato e riparlato fino al voltastomaco. Ad ogni modo, questa volta mi sono sentito costretto a ritornare sull'argomento in qualita' di appassionato. Pochi minuti fa, ho letto che Alfa Romeo non produrra' una versione station wagon della Giulia. Perche'? Per concentrarsi al 100% sulla nuova Stelvio.

Audi e la sua hypercar: vicini alla vetta

Audi-R8

Non sono mai stato un grande fan di Audi, forse si era intuito da qualche mio articolo del passato. Ad ogni modo, quello che questa casa automobilistica è riuscita a creare negli ultimi 30 anni è davvero da applausi e potrebbe essere un buon esempio per altri (Alfa, batti un colpo). Si potrebbe dire che tutto ebbe inizio con le idee di sua maestà Ferdinand Piech, che in tempi non sospetti, da metà degli anni '80 puntò molto sulla trazione integrale e su una particolare attenzione per i materiali ed assemblaggi.

Alfa Romeo e Super Bowl: benvenuta negli States (VIDEO)

Alfa-Romeo-video-pubblicita-super-bowl-2017

Tranquilli, non sono qui a scrivervi di Super Bowl: oltre a non importarmene nulla, non conosco nemmeno una regola del football americano. Ho citato il Super Bowl perché durante l'evento di ieri sera, si può dire che Alfa Romeo abbia fatto il suo ritorno ufficiale negli Stati Uniti. Nell'unico Paese al mondo - gli Stati Uniti, appunto - dove il pubblico è quasi più eccitato dalle pubblicità connesse all'evento che dall'incontro, Marchionne ha voluto fare un ingresso in grande stile, con tre differenti spot dedicati alla Giulia.

350.000 euro per la prima moto di Lotus

Lotus C-01

Era il 2013 quando Lotus sconvolse il modo degli appassionati annunciando la nascita di una divisione Motorcycles, dedicata esclusivamente alla realizzazione di moto. Nella lunga e ricca storia di Lotus, infatti, mai si era vista una due ruote. Ora, quasi due anni più tardi, la prima due ruote della casa inglese è uscita dalla catena di montaggio (se cosi si può chiamare, vista che viene realizzata praticamente a mano).

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...