Nuova ATS Leggera: la barchetta italiana


Se ci seguite da un po' di tempo, avrete probabilmente notato che qui su Motori-24 ci piace parlare molto spesso anche dei costruttori più piccoli, meno conosciuti. Un chiaro esempio è l'italiana ATS, nostra vecchia conoscenza, che è tornata all'onore delle cronache dopo che negli scorsi giorni ha pubblicato le prime foto ufficiali della sua Leggera, vettura ispirata alle spider che tanto andavano in voga negli anni '50 e '60 (bei tempi!).

Come avrete capito dal nome di questa
interessante vettura, il peso è contenuto: si parla di appena 650 Kg e, se consideriamo che la piccola italiana è mossa da un 1.6 turbo da 210 o 240 cavalli di potenza, questo dato diventa ancora più interessante. La trazione chiaramente posteriore è gestita attraverso un cambio manuale a 5 marce, anche se per quelli che non si accontentano mai sarà disponibile anche un cambio ad innesti frontali o un sequenziale a sei rapporti.

La ATS Leggera vanta misure ultra-compatte: 375 cm in lunghezza e 165 cm in larghezza, mentre il telaio su cui è realizzata è un tubolare in acciaio inox, appositamente studiato per ottenere un eventuale certificazione CSAI-FIA per poter partecipare alle gare in pista. La distribuzione dei pesi è perfetta (50:50), così come sono pressoché perfette le prestazioni: da 0 a 100 in 4.3 secondi (4 secondi per la versione da 240 cv) e velocità massima di 220 Km/h (235 Km/h per la versione più potente).

In più, la ATS ha già comunicato che produrrà in appena 5 esemplari la Super Leggera SS, versione speciale della Leggera equipaggiata con un 2.2 di origine Honda, aspirato ed in grado di erogare 290 cavalli. In questo caso, il peso scende addirittura a 600 Kg, mentre lo scatto 0-100 viene coperto in 3.5 secondi e la velocità massima è di 280 Km/h.

Per quanto riguarda i prezzi, ancora non c'è nulla di ufficiale, anche se nei mesi scorsi un portavoce della casa aveva dichiarato che dovrebbero avvicinarsi a quelli di una Caterham R400, ovvero circa 56'000 Euro. In bocca al lupo alla piccola ATS, speriamo che questa affascinante vettura riesca a far breccia nei cuori degli appassionati.

Se ti è piaciuto l'articolo, condividi!
Condividi su Google Plus Vota su OKNotizie

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...