Difetto alla bobina della Volkswagen Passat, in Nord-America si indaga


L'ente nazionale per la sicurezza stradale statunitense (NHTSA) ha comunicato ufficialmente di aver avviato un'indagine (per la seconda volta in tre anni) volta a stabilire quale sia la causa dei numerosi malfunzionamenti che hanno coinvolto numerosi esemplari di Volkswagen Passat prodotti tra il 2002 ed il 2003.
Secondo quanto riferito fin'ora dai tecnici della NHTSA, negli ultimi mesi almeno 10 esemplari di della vettura di Wolfsburg avrebbero preso fuoco spontaneamente a causa di un surriscaldamento della bobina d'accensione.
Il medesimo problema fu segnalato all'ente statunitense da alcuni clienti nord-americani della casa tedesca già nel 2008, quando le vetture finite in fiamme furono addirittura 78, senza però che NHTSA abbia obbligato la Volkswagen ha richiamare le Passat prodotte nel periodo incriminato.
Ora siamo in attesa del verdetto definitivo dei tecnici dell'ente per la sicurezza stradale, verdetto che potrebbe obbligare il colosso di Wolfsburg a una massiccia campagna di richiamo.

Commenti