Maltempo in autostrada: in arrivo rimborsi?


Dopo i tanti disagi subiti da tantissimi automobilisti sulle autostrade del nostro Paese a seguito dell'ondata di maltempo degli scorsi giorni, da più parti è arrivata la richiesta di un risarcimento danni per tutte le persone coinvolte.
Nelle scorse ore, è intervenuto in materia anche il Codacons, l'associazione dei consumatori, la quale, attraverso i suoi portavoce, ha fatto sapere che Autostrade per l'Italia dovrà rimborsare circa 500 Euro ad automobilista, più la restituzione dell'intero pedaggio.
Inoltre, per lo stesso Codacons, ottenere il rimborso sarà anche molto semplice, in quanto basterà esibire il proprio biglietto o la relativa documentazione del Telepas.

Tuttavia, c'è chi oggi invita alla cautela, in quanto la stessa Autostrade per l'Italia in uno scarno comunicato stampa si è limitata a dire: "S'è convenuto di dar corso alle procedure di Conciliazione previste dal Protocollo di Autostrade per l'Italia e le associazioni dei consumatori. Nei prossimi giorni si terranno incontri per definire ogni dettaglio".
Molto probabilmente, quindi, i rimborsi non si avranno, o non si avranno nelle modalità descritte sopra, in quanto per quest'ultimi occorrerà una vera e propria class action (caso in cui i cittadini domandano insieme il rimborso ad un gestore) in stile anglosassone, pratica ancora poco utilizzata in gran parte dell'Europa.

Comunque, secondo le ultime indiscrezioni, dovrebbe arrivare nei prossimi giorni una bozza di accordo tra enti dei consumatori e società, accordo secondo il quale verranno concessi ad ogni automobilista 10 Euro per ogni ora trascorsa in autostrada, anche perché Autostrade per l'Italia si potrà sempre difendere dimostrando di aver posto in essere azioni concrete per rimediare ai disagi e di non aver potuto nulla contro i Tir messi di traverso sul ghiaccio.
Vi terremo informati.

Commenti