Germania: multa a Mercedes per emissioni diesel

Mercedes Classe C

La bufera sulle emissioni truccate dei motori diesel sembra non avere fine in Germania: dopo il gruppo Volkswagen, ora tocca a Mercedes. Stando a quanto riferito dallo Spiegel e da Reuters, la scorsa settimana il Ministro dei Trasporti tedesco Andreas Scheuer ha avuto un incontro a porte chiuse con il numero uno di Daimler AG, Dieter Zetsche, per chiarire la sua posizione in merito a presunte emissioni truccate di alcune auto del costruttore tedesco.


In particolare, il nuovo scandalo riguarderebbe alcune versioni del Vito. Sempre lo Spiegel - non citando alcuna fonte - ha riferito che i veicoli interessati siano circa 750.000 e che il Ministro Scheuer avrebbe deciso di infliggere una multa di 5.000 euro per ogni auto. Interpellato in merito, un portavoce del Ministero dei Trasporti ha confermato che l'incontro è avvenuto, ma non ha voluto aggiungere nessun altro dettaglio.

Molto probabilmente, Zetsche si aspettava la chiamata da un momento all'altro: lo scorso mese, infatti, la KBA (la Motorizzazione tedesca) ha ordinato a Mercedes l'immediato ritiro dal mercato della versione 1.6 diesel del Vito (tra l'altro, motore Renault) in quanto supererebbe il limite di emissioni consentito. I portavoce di Daimler hanno fatto subito sapere che l'azienda si appellerà all'ordinanza, dicendosi anche disponibile- qualora fosse necessario -a presentare al tribunale competente tutti i dati necessari a dimostrare l'estraneità del costruttore ai fatti.

Infine, sempre lo Spiegel ha aggiunto che Mercedes avrebbe alterato i valori delle emissioni anche di alcune versioni della Classe C. Per questo motivo, già all'inizio dell'anno il Ministro Scheuer avrebbe incontrato alcuni profili di alto livello dell'azienda teutonica, per poi convocare Zetsche la scorsa settimana.

Interrogata da Reuters, Daimler ha voluto mantenere segreta la natura dei colloqui con il Ministro, mentre l'altra parte interessata - la KBA - non ha voluto aggiungere altro. Il mistero si infittisce.

Commenti