Zenvo TSR-S: aerodinamica esagerata (VIDEO)

Zenvo TSR-S

Anche la Danimarca è entrata nell'olimpo delle supercar con la Zenvo. Per chi non lo conoscesse, il piccolo costruttore è nato nel 2004 a Koge, qualche chilometro a sud di Copenaghen. La prima auto è stata presentata nel 2008, mentre il primo esemplare è uscito dalle "officine" l'anno successivo, nome ST1. Fin da subito, la ST1 ha fatto parlare di se per i suoi numeri.

V8 di origine GM in posizione centrale, compressore volumetrico, 1101 cv di potenza, 0-100 in 3 secondi netti e velocità massima - autolimitata - a 375 Km/h. A causa di alcuni difetti di gioventù, l'auto non ha brillato fin da subito. Celebre è la batosta presa da Top Gear: durante la prova, la supercar danese bruciò la frizione, ebbe un principio di incendio e fece registrare un tempo superiore ad una Focus RS sul giro lanciato in pista. Zenvo criticò duramente il modo con cui è stata provata l'auto, ma questo bastò di certo per convincere fortunati milionari a cercare altre supercar particolari (Koenigsegg, Mazzanti, ecc. ringraziarono).

Zenvo ST1 Top Gear
La Zenvo ST1 prima pochi secondi prima della prova con Jeremy Clarkson

Successivamente, l'immagine del marchio fu rilanciata con l'arrivo della 50-S, versione speciale per il mercato americano. Finiture e handling migliorati e potenza salita a 1.250 cv (per 1.200 kg di peso complessivo), convinsero qualche statunitense a staccare l'assegno da oltre 1 milione di euro. Recentemente - in occasione dell'ultimo Salone di Ginevra - la Zenvo è tornata a far parlare di se con la TSR-S, altra versione speciale su base ST1.

Zenvo 50S
Zenvo S-60

Qui, la cilindrata del motore passa da 7 litri a 5.8, mentre i cavalli diventano 1177. Impressionante poi lo scatto 0-200, che avviene in soli 6.8 secondi. Prestazioni a parte, la cosa che più attira l'attenzione sulla Zenvo TSR-S è l'immensa ala posteriore attiva. Abbiamo visto aerodinamica attiva su Lamborghini, Ferrari, Pagani e McLaren, ma mai nulla di così grosso. 
Zenvo TSR-S
Zenvo TSR-R e la sua ala 

Il video qui sotto ci mostra il debutto in pista della TSR-S: in curva, addirittura sembra che qualcosa si stia per rompere.


Commenti