Alfa Romeo: Giulia in America nel 2016, suv nel 2017


Spero vivamente per Alfa Romeo che il nome di Reid Bigland divenga molto famoso nell'ambiente automobilistico nei prossimi mesi. Se cosi fosse, Alfa Romeo avrebbe fatto parlare molto di se. Reid Bigland, infatti, e' la persona scelta da Sergio Marchionne per guidare il marchio del biscione in Nord America, territorio dove Alfa Romeo e' appena tornata, riscuotendo un grande successo con la piccola 4C.

Visto il suo ruolo, al Salone di New York attualmente in corso, Bigland e' stato preso d'assalto dai
giornalisti, curiosi di sapere qualcosa di piu' sul tanto agogniato piano di rilancio di Alfa Romeo. Purtroppo per noi, pero', le risposte di Bigland non sono state tanto soddisfacenti. Per esempio, il manager americano ha nuovamente confermato ad "Automotive News" che la nuova Giulia (sempre che se si chiamera' cosi) fara' il suo debutto il prossimo 24 giugno.

Nel mirino, chiaramente, ci sono le solite tedesche: Audi A4, Bmw Serie 3 e Mercedes Classe C avranno pane per i loro denti secondo Bigland. Sicuramente vero in Nord America, forse un po' meno in Europa, mi permetto di aggiungere io, anche se spero di sbagliarmi. A ogni modo, il numero uno del biscione per il mercato d'Oltreoceano si ha detto che "quando leggeranno le specifiche tecniche dell'auto, salteranno tutti in piedi sulla sedia".

In Nord America, quindi, l'appuntamento e' fissato per il primo trimestre del 2016, tra circa un anno. Per il suv, invece, occorre attendere di piu', addirittura fino all'inizio del 2017. Posso immaginare che costi di progettazione e lancio di una vettura sono davvero molto altri, ma non ti sembra di fare tutto con grande lentezza, cara Alfa Romeo?
Se ti è piaciuto l'articolo, condividi!
Condividi su Google Plus Vota su OKNotizie

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...