Distrugge la sua Tesla per protestare contro l'arroganza della marca


Si può dire che ormai siamo abituati a vedere proprietari di auto costose distruggere le loro quattro ruote per protestare contro la casa automobilistica, ma la storia che ci arriva oggi dalla Cina è leggermente diversa. Solo dopo pochi minuti aver preso in consegna la sua Tesla Model S di colore bianco presso il concessionario di Pechino, Yu Xinquan ha deciso di fracassare con una chiave inglese il parabrezza della sua nuova elettrica che - ricordiamo - in Cina costa l'equivalente di circa 150'000 Euro.

Ovviamente, avendo ritirato la sua
vettura solo da pochi minuti, Xinquan non ha avuto tempo di verificare se questa fosse affidabile o meno e quindi ha deciso di auto-distruggersi il parabrezza per protestare contro "l'arroganza di Tesla che mi ha fatto molto arrabbiare", per dirla con le stesse parole che l'uomo ha usato in un'intervista concessa al "Wall Street Journal".

Yu Xinquan, imprenditore dell'e-commerce residente in una delle province cinesi al confine con la Mongolia, ha detto di essere stato deluso dal comportamento di Tesla, dato che il concessionario cinese del costruttore californiano aveva promesso ad inizio aprile che la Model S sarebbe stata consegnata entro 6 settimane e che avrebbe proceduto all'installazione gratuita di impianti di ricarica a casa di Xinquan.

Questo esigente cliente cinese aveva ordinato la sua vettura addirittura ad ottobre dello scorso anno, versando un acconto di circa 35'000  Euro e  desideroso di diventare uno dei primi clienti della casa americana in Cina. Le sue aspettative sono state deluse in appunto in aprile, quando scoprì che la sua auto doveva ancora entrare in produzione negli Stati Uniti proprio mentre Tesla aveva iniziato già da qualche settimana la consegna delle auto ai clienti cinesi.

Tesla si è giustificata dicendo che la politica "del primo che paga è il primo ad essere servito" non si applica ai residenti al di fuori delle aree di Pechino e Shanghai, dato che in queste zone mancano ancora centri di servizio e veri e propri centri di ricarica. Yu Xinquan non sarà stato il primo proprietario cinese di una Tesla, ma senza alcun dubbio è stato il primo a frantumarne il parabrezza con una chiave inglese.
Se ti è piaciuto l'articolo, condividi!
Condividi su Google Plus Vota su OKNotizie

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...