Renault Scenìc: la monovolume compatta


Senza alcun dubbio, una delle case che ha più esperienza nel settore delle monovolume è Renault. Difatti, dopo aver praticamente inventato il segmento delle monovolume di grandi dimensioni con la sua Espace dei primi anni ’90 (auto che ha avuto un successo incredibile), sul finire dello stesso decennio fece debuttare sul mercato una vettura allora conosciuta come Mégane Scenìc, prima tra le monovolume compatte.

Oggi, dopo aver eliminato il nome “Mégane” dalla sua denominazione e dopo tre generazioni, la Scenìc è ancora presente a listino, ed ora come allora si
caratterizza per la sua grande praticità, soprattutto grazie alle sue dimensioni compatte ed alla grande abitabilità che può offrire il suo abitacolo a tutti gli occupanti, con un particolare occhio di riguardo ai più piccoli. Ad ogni modo, specialmente in questi ultimi anni, la concorrenza nel segmento delle monovolume compatte si è fatta sempre più agguerrita, spingendo così i vertici della casa d’Oltralpe a studiare nuove versioni della loro Scenìc.

Così, dopo il recente aggiornamento della gamma avvenuto pochi mesi fa (Marzo 2013), oggi possiamo trovare a listino un’ampia scelta di versioni ed allestimenti anche su portali come automobile.it .Innanzitutto, molto importante è la versione rivolta soprattutto alle famiglie numerose: stiamo parlando della Grand Scenìc, in grado di offrire all’interno del suo abitacolo sette posti grazie ai due sedili a scomparsa presenti nella parte posteriore. Chi invece preferisce un’auto dalla linea più originale senza rinunciare alla praticità, può scegliere la Scenìc X-Mod, versione a cinque posti in grado di garantire comunque un’ottima capacità di carico.

Infine, a listino è presente anche l’X-Mod Cross che, a dispetto del suo nome quasi da scioglilingua, è semplicemente la versione “fuoristrada” (leggero) della sorella X-Mod. Come spesso avviene in questi casi, troviamo una carrozzeria più larga e protezioni sui parafanghi e sotto la carrozzeria in plastica grezza in modo da evitare graffi o altri piccoli danni mentre si percorrono sterrati leggeri. Anche se la trazione rimane sempre anteriore, qui è presente il sistema Extended Grip, che tramite tre differenti set-up di guida permettere di ottimizzare la motricità della vettura in base al tipo di fondo che si sta percorrendo.


Insomma, questa è l’offerta attuale che Renault ha previsto per la sua Scenìc: avrete quindi capito che ce ne è proprio per tutti i gusti. Ma per il futuro? Noi qualche idea ce la siamo già fatta...
Se ti è piaciuto l'articolo, condividi!
Condividi su Google Plus Vota su OKNotizie

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...