Hyundai E4U Concept: no, non è un gabinetto portatile


Bisogna ammettere che i produttori asiatici sono da sempre i leader per quanto riguarda l'innovazione tecnologica: non stiamo parlando solo di auto, ma anche di gran parte della tecnologia che utilizziamo ogni giorno, dallo smartphone alla lavastoviglie. Così, proprio loro, i produttori asiatici, un po' per stupire il pubblico un po' per provare ad immaginare come andremo in giro per le nostre città tra 20 anni, tirano fuori dal cilindro dei mezzi di trasporto alquanto originali.

L'ultimo ad arrivare in ordine di tempo è la Hyundai E4U Concept, mostrano in
anteprima mondiale in questi giorni al Salone di Seoul. La sigla "E4U" deriva dall'inglese "egg for you", letteralmente "uovo per te". Il nome non poteva essere più azzeccato, dato che questo originale veicolo sembra proprio un uovo con un'estetica curata, dipinto e dotato di fari e rotelline posteriori.

Sarete d'accordo con me sul fatto che il suo stile non è particolarmente sexy ed il fatto che il parabrezza è praticamente sulla nostra testa - è attaccato al casco - di certo non aiuta. Ad ogni modo, questo potrebbe essere il modo in cui andremo in giro nelle nostre città in futuro, quando useremo veicoli del genere al posto degli scooter. Il nuovo Hyundai E4U Concept ha il medesimo principio di funzionamento del Segway, veicolo che doveva cambiare il nostro modo di spostarci qualche anno fa ma che ha fallito (almeno in Europa) per i prezzi di certo non competitivi.

Di conseguenza, basta inclinare il corpo avanti/indietro o a destra/sinistra per spostarci. Tuttavia, la E4U va più "forte" del Segway, visto che grazie al suo motore elettrico può raggiungere i 30 Km/h. Siete di curiosi di vederlo all'opera? Date un'occhiata al video qui sotto. Per adesso però, cara Hyundai, ci "accontentiamo" della splendida Genesis Coupè...


Se ti è piaciuto l'articolo, condividi!
Condividi su Google Plus Vota su OKNotizie

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...