Renault cambierà radicalmente la sua gamma


Rispetto alle generazione che le hanno precedute, alle attuali Scenic, Laguna ed Espace manca senza alcun dubbio qualcosa sotto il punto di vista dell'appeal estetico (e non solo). Anche a causa delle vendite decisamente al di sotto delle aspettative, i vertici di Renault ci hanno messo poco tempo ad accorgersene: di conseguenza, i prossimi modelli "saranno cambiati radicalmente", stando a quanto riportato dal magazine inglese "Autocar".

La prima auto a cambiare completamente sarà la prossima Scenic: molti non se lo ricorderanno, ma una prima anticipazione della vettura Renault ce l'ha già data con la R-Space Concept (foto sopra) presentata al
Salone di Ginevra 2011. Anthony Lo, designer della casa francese, ha dichiarato che attraverso la nuova Scenic si proverà a re-inventare il tipico aspetto da auto da famiglia, generalmente noioso, anonimo e che trasuda lentezza fin dal primo sguardo. Una cosa simile a provato a fare Ford con la sua S-Max, riuscendoci discretamente, vediamo ora cosa saprà fare la casa francese.

In più, tanto per ringiovanire l'aspetto della Scenic, la prossima generazione sarà proposta anche in versione crossover, entrando a far parte dello stesso segmento della Nissan Qashqai. Per quanto riguarda la Laguna, la sua sostituta sarà ancora una volta una berlina a quattro porte ma con un'immagine completamente rinnovata rispetto all'attuale generazione che ha certamente deluso i vertici della casa d'Oltralpe. Renault, quindi, rivoluzionerà la sua berlina, facendo se vogliamo lo stesso passo che Opel face allora con il passaggio dalla deludente Vectra alla sorprendente Insigna.

Secondo Steve Norman, marketing chief Renault, l'attuale Laguna "è l'auto giusta nei vestiti sbagliati". Come dargli torto: al momento della presentazione, molte persone sono rimaste colpite dalla tenuta di strada e dalla qualità generale, ma ciò che non piaceva era proprio quella carrozzeria, le cui forme di lasciano un bel punto interrogativo in testa.

Infine, capitolo Espace: quando la prima generazione della vettura fu mostrata a metà anni '90 tutti la descrissero come rivoluzionaria e ci mise poco a far breccia nel cuore del pubblico europeo per il suo grande comfort e la sua grande praticità. Con il tempo, però, i gusti degli europei sono cambiati, e poche persone oggi sono disposte ad acquistare una monovolume grande e pesante.

Di questo è consapevole anche Renault: difatti secondo il capo del design Laurens Van Acker "questo è il momento giusto per cambiare la Espace. Sappiamo che si stanno lasciando le grandi monovolumi per le crossover. Dopo quattro generazioni di Espace, è il momento per una nuova idea". Che Renault abbia finalmente capito la strada da percorrere? Lo vedremo...

Commenti