Ferrari Enzo: foto spia del nuovo modello da Maranello


Come anticipato a metà dello scorso mese dal numero uno della Ferrari, Luca Cordero di Montezemolo, quella  che sarà l'erede della mitica Enzo verrà presentata dalla casa del cavallino rampante entro la fine dell'anno in corso (clicca qui per saperne di più). A dimostrazione del fatto che il presidente della Ferrari non scherzasse affatto, sono state pubblicate in rete le foto che vedete allegate all'articolo, foto che ritraggono la futura top di gamma italiana.

Gli scatti in questione sono stati "rubati" nelle strade nei pressi degli stabilimenti di Maranello, e ritraggono una vettura ancora
ampiamente coperta da vistose camuffature su tutta la carrozzeria. Nonostante questo però, è possibile fare già qualche consideraizone: infatti, tutta la parte posteriore, caratterizzata da un lunotto curvo da "stecche" ricorda quello già visto sulla Ferrari P4/5 Competizione, il modello unico di Glickenhaus (clicca qui per vedere il video).

Comunque, a differenza di quest'ultima, i terminali di scarico non saranno collocati sopra i gruppi ottici posteriori, ma nella più classica posizione ai lati del paraurti. Ciò che colpisce è anche l'incredibile bassezza da terra, unito ad un corpo vettura decisamente largo.

L'erede della Ferrari Enzo sarà la prima vettura ibrida nella storia della casa di Maranello: utilizzerà infatti il noto V12 nella sua versione da 7.3 litri che, abbinato ad un motore elettrico, sarà in grado di erogare circa 900 cavalli di potenza, tentando così di eclissare sul nascere la sua futura rivale, la Porsche 918 che, grazie ad un sistema simile, riuscirà a garantire "appena" 730 cavalli.

Il peso complessivo sarà contenuto anche per il corpo vettura realizzato completamente in fibra di carbonio, a differenza di tutte le altre Ferrari che invece utilizzano l'alluminio. Della precedente generazione della Enzo, furono venduti solo 399 esemplari, quindi è lecito aspettarsi un numero simile di unità anche per questa supercar. Il prezzo? circa 700'000 Euro...


Se ti è piaciuto l'articolo, condividi!
Condividi su Google Plus Vota su OKNotizie

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...