Nuovo codice della strada: ecco tutte le modifiche


Nella giornata di Mercoledì, il Senato ha approvato con 145 voti a favore e 122 astenuti il nuovo Codice della Strada, che entrerà in vigore proprio nella giornata di oggi.
Le principali modifiche adottate prevedono di tentare le prime guide già a partire dall'età di 17 anni, rateizzare il pagamento di una multa ma anche la possibilità di guidare con la patente sospesa solamente per alcune ore.
Tuttavia, si inaspriscono le multe per tutti coloro che avranno alzato troppo il gomito (specie per i neo-patentati) e per tutti quelli che avranno commesso più di tre infrazioni gravi nel corso di un biennio: in questo caso sarà prevista la revisione della patente. Queste le principali novità introdotte:
Neopatentati senza alcol
Tutti coloro che saranno neopatentati (quindi con meno di tre anni dalla data di conseguimento della patente) non potranno bere alcuna bevanda alcolica prima di mettersi al volante.
Il medesimo divieto è previsto anche per tutti i professionisti della guida (tassisti, camionisti, autisti). In più, questa categoria può rischiara anche il licenziamento per giusta causa qualora venissero beccati al volante in stato d'ebbrezza o sotto l'effetto di sostanze stupefacenti.
Le multe potranno essere pagate a rate
Tutti coloro che hanno un reddito non imponibile inferiore 10'686,16 Euro potranno richiedere il pagamento rateizzato delle proprie multe (che dovranno essere superiori ai 200 Euro). Il termine massimo entro il quale le multe dovranno essere modificate è stato ridotto da 150 a 90 giorni.
Limiti di velocità e sanzioni
Il Codice della Strada prevede sanzioni più inferiori per tutti coloro che superino il limite di velocità di massimo 10 Km/h: 3 punti in meno (anziché 5) e multa (invariata) di 155 euro. Pene più severe invece nella fascia tra 40 Km/h e 60 Km/h: sanzione pecuniaria aumentata a 500 Euro (+130), sospensione della patente da uno a tre mesi e decurtazione di 10 punti. Chi supera il limite di velocità di oltre 60 Km/h sarà costretto a pagare 779 Euro (+229) e gli sarà sospesa la patente da 6 a 12 mesi, patente da cui saranno decurtati 10 punti.
Limite di potenza per i neopatentati
Per tutto l'anno successivo al conseguimento della patente i neopatentati non potranno guidare auto con una potenza specifica superiore a 55 Kw/t o comunque non superiore a 70 Kw.
Limiti per la vendita di alcolici nei locali
Tutti i locali non potranno servire alcoli a partire dalla 3 di notte fino alle 6 del mattino. Le uniche due possibilità di derogare al divieto sono nella giornata di Ferragosto e di Capodanno. Naturalmente, il divieto sopra riguarderà anche gli Autogrill: divieto di vendere superalcolici dalle 22 e birra e vino dalle 2 della notte. Inoltre, tutti i locali che proseguono la loro attività oltre la mezzanotte dovranno mettere a disposizione dei propri clienti un etilometro.
Nuove regole per la patente sospesa
D'ora in poi, ogni automobilista con patente sospesa potrà richiedere al proprio Prefetto un permesso di massimo tre ore quotidiane per andare al lavoro o per ogni tipo di attività indispensabile. Questa possibilità, comunque, ha delle conseguenze: verrà allungato il periodo di sospensione e verrà negata la possibilità di fare ricorso. Dopo tre infrazioni gravi avvenute in un solo biennio (ogni infrazione di almeno 5 punti) verrà ritirata la patente e quindi si dovrà procedere ad un nuovo conseguimento. Prevista una visita medica biennale per tutti gli automobilisti con più di 80 anni d'età, mentre tutti i professionisti potranno guidare senza alcun limite d'età a patto che si sottopongano ad una visita annuale una volta superati i 68 anni.
Aumentate le sanzioni per minicar e ciclomotori
Tutti i costruttori di microcar e ciclomotori con prestazioni superiori ai limiti consentiti (massimo 45 Km/h) dovranno pagare 1'000 euro di multa, previsti 389 per i proprietari e 779 le officine che compieranno la manomissione.
Targa personale
Nel momento in cui si dovrà vendere o rottamare la propria auto, ogni automobilista dovrà smontare la targa del veicolo e destinarla quindi alla sua nuova vettura.

Commenti